L'incendio del bosco grande
Monica Pais
Longanesi
Isola
Diego Passoni
Mondadori
Giallo sulla Riviera del Corallo
Gavino Zucca
Newton Compton
Ridi, Romeo!
Otto Gabos
Edizioni El
Nostalgie della terra
Mauro Tetti
Italo Svevo Edizioni
La pittrice di Tokyo
Sarah I. Belmonte
Rizzoli
Con i loro occhi
Monica Pais
Longanesi
L'animale che ride
Jacopo Cirillo
Harper Collins
Atti di un mancato addio
Giorgio Ghiotti
Hacca
Spirdu
Orazio Labbate
Italo Svevo Edizioni
Negli States con Stephen King
Orazio Labbate
Giulio Perrone Editore
Come in cielo, così in mare
Giovanni Gusai
SEM

Autori

Ferdinando Salamino

Ferdinando Salamino

Nato a Milano nell’aprile del 1971 e, facendo due conti, deve essere uno dei tanti figli di Italia-Germania 4-3, Mexico 1970.

Laureato in Psicologia Clinica a Torino, la sua vita si divide tra l’Italia, dove risiedono la famiglia e il cuore, e il Regno Unito, dove esercita la professione di psicoterapeuta familiare e insegno Psicologia all'Università di Northampton.

Ama Milano nel modo in cui si amano le fidanzate che non vedevi l’ora di lasciare e poi rimpiangi, perché ti fanno battere il cuore come nessuna.
 

Nell’aprile del 2019 ha dato alla luce il suo romanzo, un noir psicologico dal titolo “Il Kamikaze di Cellophane” (pubblicato in origine da Prospero Editore, successivamente rieditato e pubblicato in una nuova veste grafica da Golem Edizioni).

Da allora, ha all’attivo altri due romanzi, “Il margine della notte” e “Blues per i nati senza un cuore”, sempre per Golem Edizioni.
Secondo premio nel 2020 alla rassegna “Giallo Garda” con “Il margine della notte”, ha ricevuto nel 2021 una menzione d’onore dalla stessa giuria per la sua trilogia noir, motivata con la qualità della scrittura.